Supermercati e share food: nuove opportunità di business

Supermercati e share food: nuove opportunità di business

E’ ormai risaputo e lo viviamo tutti i giorni: condividere sui social media il proprio piatto acquistato al supermercato o ordinato al ristorante è diventata una tendenza che non dà segni di cedimento, anzi tende costantemente ad aumentare ed modificarsi nel tempo. Acquisti il prodotto, ordini il piatto che ti ispira di più, ti piace, scatti la foto e la posti immediatamente sui social. Facebook, Instagram e via! E’ tutta una questione di immagine e di presentazione: un vero e proprio colpo d’occhio poi, se il piatto è anche buono, il gioco è fatto! Benvenuto nel mondo Digital

Imprenditori e ristoratori in genere, ma non solo, stanno cominciando a cavalcare questa tendenza: la condivisione genera un passaparola utile al proprio business, che viene veicolata attraverso la voce di altre persone.

Secondo i nostri dati, i social media più utilizzati sono Facebook (89%), YouTube (53%) Twitter (30%), Pinterest (29%) e Instagram (28%). I Millennials che utilizzano YouTube, Instagram e Snapchat sono molto di più rispetto alle altre generazioni.

Con un utilizzo mirato e professionale dei social, ci sono enormi opportunità per le aziende come supermercati, piccoli centri e ristoranti, che attraverso lo share food  stanno cercando di impegnarsi con i propri clienti in maniera digitale, per aumentare il proprio business.

Vi è mai capitato di trovarvi nel reparto frutta e verdura dal fruttivendolo o nel supermercato di fiducia, l’accostamento di colori delle merce esposta è così bella da sembrare un arcobaleno, un vero disegno…questo sicuramente ha attirato la nostra attenzione a tal punto, che anche se non abbiamo mai provato quel prodotto, in quel momento era così invitante, da non poter farne a meno di notarlo. L’immagine, la presentazione del prodotto, la confezione con un design curato e lo share aiuta ad aumentare il proprio fatturato e direzionare l’attenzione dei proprio clienti.

L’87% degli acquirenti di supermercati, segue regolarmente uno o più social media, interagendo già con ristoranti o con il negozio di alimentari di fiducia su una o più piattaforme digitali. Tra quelli che lo fanno c’è chi controlla e crea liste guardando i prodotti online, chi ricerca promozioni speciali, o semplicemente un’ idea per creare una nuova ricetta. Circa il 25%, ma il dato è in costante rialzo, i consumatori si lasciano influenzare dai commenti sui Social media.

La società dimostra chiaramente che i rivenditori hanno bisogno di fare un lavoro migliore sulla comunicazione con e per i clienti, per quanto riguarda i tipi di strumenti digitali disponibili.

Colmare il divario dei social media presenta in realtà una vera opportunità per far cambiare il comportamento di chi gestisce supermercati, sulla base dei commenti dati dalla rete sociale. La nostra ricerca mostra che il 45% degli acquirenti di supermercati sono disposti a fare una nuova ricetta o mangiare pasto acquistando un nuovo prodotto alimentare di uno specifico supermercato sulla base dei suggerimenti di social network.

Brian Numainville,  Principal of Retail Feedback Group

Leggi gli altri articoli

Lascia un tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *